cosmesi

Prodotti cosmetici, cosa sono e come sceglierli

Tutti i giorni usiamo dai 9 ai 15 prodotti cosmetici: creme viso, fondotinta, schiuma da barba, dentifricio, deodorante, bagnoschiuma, detergente intimo, creme per il contorno occhi e labbra. Ma cosa sono i cosmetici?

DEFINIZIONE. Secondo la normativa vigente, i cosmetici sono quelle sostanze e miscele che si applicano direttamente sulla superficie esterna del corpo (siano le labbra, la pelle o i capelli), sulle mucose della bocca, sui denti o nella zona dei genitali esterni. I prodotti cosmetici sono sostanze in grado si migliorare, pulire, profumare, proteggere, preservare, correggere o modificare l’aspetto esteriore del corpo in maniera efficace, ma non invasiva. Secondo questa definizione, non possono essere considerati prodotti cosmetici i filler, in quanto iniettati sottopelle e non applicati sulla superficie corporea; le extension, perché sono oggetti e non miscele; i piercing, le unghie finte, i tatuaggi.
Date le premesse fatte, è opportuno distinguere i farmaci dai cosmetici. In alcuni casi, infatti, i farmaci possono essere applicati sulla superficie del corpo o a contatto con le mucose della bocca esattamente come i cosmetici. Qual è allora la differenza? Gli elementi che contraddistinguono un farmaco da un cosmetico risiedono principalmente nella loro funzione d’uso. Mentre i prodotti cosmetici sono impiegati per migliorare l’aspetto, proteggere e preservare lo stato attuale dell’epidermide, il farmaco è impiegato per risolvere situazioni problematiche legate alla salute o alla prevenzione di malattie. Ecco spiegato perché uno spray nasale, una crema antinfiammatoria o una pomata non possono essere considerati cosmetici.

COMPOSIZIONE. I cosmetici sono composti da sostanze che svolgono funzioni differenti. Gli ingredienti che troviamo sull’etichetta di un cosmetico sono chiamati materie prime e sono:

Emulsionanti: presenti nelle emulsioni, miscele composte da una fase acquosa e una oleosa.
Tensioattivi: elementi utili per produrre tensioliti, indispensabili nei prodotti detergenti.
Conservanti: permettono al prodotto di mantenere intatte nel tempo la sua composizione e le sue proprietà. Non sempre sono presenti.
Lipidi: presenti nei prodotti con base grassa come rossetti ed emulsioni.
Antiossidanti: preservano il prodotto dall’ossigenazione, in particolare quella della parte lipidica.
Additivi: donano al prodotto cosmetico la giusta consistenza e scorrevolezza. Indispensabili nei gel.
Coloranti e pigmenti: sostanze che alterano il colore del cosmetico.
Ausiliari: ingredienti aggiuntivi non indispensabili.
Sostanze funzionali: ingredienti che rafforzano le proprietà funzionali del prodotto.

IL PRODOTTO GIUSTO. Nella scelta dei prodotti cosmetici è utile leggere la lista degli ingredienti e capire se quello che si sta per acquistare è davvero adatto alle esigenze del caso. Se il soggetto ha problemi di sensibilità o intolleranza cutanea, bisogna stare attenti alle sostanze funzionali presenti e al tipo di conservante e colorante. In questi casi è buona norma affidarsi alle linee di prodotto per pelli sensibili e intolleranti e chiedere se quel determinato tipo di prodotti può essere adatto al soggetto. Nel caso in cui si hanno allergie ai metalli, è fondamentale assicurarsi che i cosmetici abbiano superato i test sui metalli pesanti o, meglio ancora, che siano privi di nickel. Anche nel caso di celiachia è buona norma controllare l’etichetta per assicurarsi che i cosmetici selezionati siano senza glutine. Le migliori marche di cosmetici offrono linee dedicate alle singole esigenze del consumatore e sono attente alla selezione delle materie prime e degli ingredienti da impiegare, ma l’attenzione non è mai troppa quando si tratta del proprio corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *