Cucina green

Cucina, più gusto senza sprecare cibo: gli alimenti green

Così come serve ordine in un armadio per trovare il vestito giusto, così è fondamentale organizzare il frigo per evitare lo spreco di cibo. Si chiama ‘rotazione’ ed è la regola base per una cucina ecosostenibile. In che cosa consiste? È sufficiente posizionare i nuovi acquisti, o i prodotti a lunga conservazione, in fondo e lasciare a portata di mano gli alimenti/prodotti già aperti o con scadenza ravvicinata. Insomma, anche l’occhio vuole la sua parte e in questo modo si non si sprecano cibo e denaro.

RICICLO. Dopo aver messo ordine nel frigorifero, e magari anche nella dispensa, si può passare al riciclo di tutte quelle cose che vengono considerate scarti. Ma che scarti non sono. È questo il caso delle bucce. Oltre a contenere fibra, le bucce possono essere usate per decorare un piatto. Le più comuni e spesso maltrattate bucce di patata posso essere fritte dopo essere state accuratamente lavate. Anche le bucce di carota si possono riutilizzare, per esempio lasciandole essiccare e usandole come insaporitori naturali per qualsiasi piatto.

EVER GREEN. Come dimenticare la frittata di spaghetti? Dal Sud Italia, questa prelibatezza ‘riciclata’ ha fatto il giro del mondo conquistando tutte le buone forchette. Invece di gettare nell’umido gli spaghetti avanzati, si possono infatti mescolare insieme a uova sbattute, sale e pepe. Se la pasta aveva già un condimento a base di pomodoro e aglio, (ma anche verdure) tanto di guadagnato per arricchire il piatto. La cottura può essere fatta in padella oppure al forno. Gli spaghetti sono i più indicati, ma questa ricetta si può provare anche con altri tipi di pasta.

SALUTE. Cosa fare del vino avanzato dalle feste natalizie? I vini sono l’ingrediente segreto di ogni brasato che si rispetti, ma anche di scaloppine e piatti a base di pesce. A seconda della carne si dovrà usare un vino bianco, un passito, un rosso corposo, ma si potrà optare anche per la vodka e il gin. Oltre a occupare spazio in frigo, una bottiglia aperta perde gusto e qualità, ecco perché si deve congelare il vino (anche in comodi cubetti di ghiaccio) conservandolo in freezer per la prima occasione. La bella figura è assicurata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *