244641037_3065402453739305_585879462042724045_n

Salute e benessere, il microbiota cutaneo come difesa naturale della pelle

Nell’edizione 2021 Why Bio ha annoverato tra gli ospiti anche la dottoressa Aurora Parodi, direttore della Clinica Dermatologica dell’ospedale San Martino di Genova, che ha partecipato all’incontro ‘L’intelligenza della pelle’ con una importante conferenza dal titolo ‘L’importanza del microbiota cutaneo’. Presente all’interno del Palazzo del Commissario a Savona anche l’estetista e naturopata Giancarlo Rossello. L’evento ha registrato sold-out.

Il microbiota cutaneo è, sintetizzando al massimo, un insieme di microrganismi che vivono sulla pelle.  Rappresenta un elemento di protezione naturale della pelle. Comprende batteri, lieviti, funghi che vivono in simbiosi con l’organismo e pertanto ogni individuo ha un microbiota specifico. Le differenze possono essere date da età, dieta, igiene personale, trattamenti cosmetici e farmaci.

Nel corso della conferenza la dottoressa Parodi ha spiegato che le ricerche sul microbiota sono piuttosto recenti, ma estremamente importanti anche per curare le patologie della pelle. L’equilibrio del benessere della pelle è molto delicato e bisogna fare attenzione a non alterarlo. Una composizione microbica disturbata può infatti favorire il sopravvento di specie patogene e dare origine a infezioni cutanee, ma anche peggiorare l’acne e la dermatite atopica. Una delle principali cause è l’utilizzo di prodotti cosmetici non adeguati, ovvero molto aggressivi sulla pelle.

Per ristabilire questo equilibro può essere d’aiuto l’applicazione topica di prebiotici e probiotici, che migliorano questo microrganismo e favoriscono l’idratazione cutanea. In particolare i probiotici vanno a riequilibrare direttamente il microbiota cutaneo.

244515480_3065402350405982_1444183608493585895_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *