RIESLING-VIVACE-IGP-VIGNA-VAL-ROSA

Profumi e sentori nel vino

Provate a “immergere” (si fa per dire) il naso nel bicchiere, chiudete gli occhi e imparate a riconoscere tutti gli aromi e sentori che ogni vino sa regalare.

Dalle ormai note fruttate o floreali ai sentori più leggeri e nascosti, ogni vino ha una sua caratteristica.

Ma come si formano i profumi nel vino?

Il processo avviene durante la fermentazione alcolica, grazie ai lieviti che consumano la parte zuccherina contenuta nell’uva e producono così alcool e anidride carbonica, il mosto si altera e forma molecole odorose che scomposte e ricompose formano le varie profumazioni. In questa fase si formano i profumi secondari.

I profumi primari sono quelli contenuti nell’uva e nel mosto, questi passano direttamente nel vino.

Esistono, infine, i profumi terziari che il vino prende durante l’affinamento o dai contenitori dove viene affinato (ad esempio il legno delle botti) o dagli anni che passano.

Se vi dovesse capitare di degustare il Riesling Italico Az Montini (vino Biologico) prima provate e sentine i suoi profumi….delicatamente fruttato, sentore di mela con leggera fragranza di fiori e note vegetali.

Con l’occasione vi ricordiamo che il 18 maggio dalle ore 19 presso il Priamar si terrà Aperighiotto, apericena in visual food il cui incasso sarà totalmente devoluto in beneficienza e l’Azienda Agricola Vini Montini sarà partner dell’evento. Per maggiori informazioni e prenotazioni: eventi@graficaindaco.it oppure cell 3938284187, insieme sosterremo i ragazzi dello sport Paralimpico!

aperighiotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *